TIPS PER UN ADDOME PERFETTO - CONSIGLI BASE - DOMANDE E RISPOSTE

Alzi la mano chi si guarda allo specchio e come prima cosa non apprezza il proprio addome!

Presente anche io. Certo che se siete dei Fit avanzati questo post non è per voi, ma ho notato che a davvero molti interessano questi argomenti.
E' pauroso in realtà quanto le persone siano sempre in cerca del dimagrimento, del bel corpo, del fisico perfetto... Ma il più delle volte si limitano a leggere perché mettere tutto in pratica è troppo difficile. 
Ma poi è davvero così difficile? Davvero si crede nell'esistenza di prodotti magici che fanno annullare i cm? 

Vogliamo conoscere meglio quel tanto odiato, A-D-D-O-M-E?
 DA CHE MUSCOLI E' COMPOSTO? 
I muscoli addominali, che si estendono ben oltre la zona dell'ombelico e dello stomaco: si sovrappongono e estendono in modo tale da formare una specie di cintura o corsetto intorno alla vita, ai lati del torace e dalle coste fino all'inguine.

L'estensione e la diversa direzione delle fibre di questi muscoli aiutano la stabilizzazione anteriormente dell'intera regione addominale e posteriormente del dorso.

COME RICONOSCERLI?


A livello più superficiale troviamo i retti addominali:
Muscoli piatti, con le fibre che scorrono verticalmente dal processo xifoideo (parte terminale dello sterno) e dalle ultime coste fino al pube.
Sono ricoperti da una guaina tendinea che lungo la linea mediana forma la linea alba.

Per individuarli, basterà contrarre da supini l'addome e palpare la zona centrale dell'addome.

Per allenarli:




Successivamente passiamo agli obliqui.
Lateralmente al retto si trova l'obliquo esterno, le sue fibre corrono diagonalmente verso il basso dalle ultime otto coste alla parte anteriore della cresta iliaca (zona superiore-anteriore dell'osso iliaco o anca).

Più profondamente troviamo l'obliquo interno, le cui fibre corrono diagonalmente dalla fascia toracica-lombare e dalla cresta iliaca verso l'alto.
La contrazione congiunta dei 2 obliqui provoca la flessione laterale del tronco.
La contrazione dei 2 muscoli in entrambi i lati flette la colonna insieme al retto avvicinando il tronco al bacino.
L'azione congiunta di un obliquo esterno e dell'obliquo interno controlaterale consente la torsione del tronco.

Per allenarli:



Passiamo poi al trasverso dell'addome che è il più profondo muscolo addominale e per la sua posizione non può essere individuato palpando la zona interessata.
Le sue fibre corrono in avanti dall'aponeurosi toraco-lombare, dalla cresta iliaca e dalla superficie interna delle ultime sei coste alla guaina dei retti.
La sua contrazione deprime la parete addominale anteriore. Svolge dunque un ruolo importante nel controllo della postura.
E' un muscolo espiratore e vale a dire che durante la flessione del busto, durante la contrazione, bisogna espirare.

Per allenarlo:



Il quadrato dei lombi invece è un profondo muscolo addominale che ha le fibre che originano dalla parte posteriore della cresta iliaca, cioè il bordo superiore del bacino, e si dirigono verso i processi trasversali delle vertebre lombari fino alla dodicesima costa.

🔻

Una volta conosciuti i diversi muscoli addominali, veniamo a come aiutarci per eliminare il gonfiore in eccesso e anche a come spurgarci dagli zuccheri in eccesso, in modo da assottigliare la pelle e far uscire quegli addominali che poco fa abbiamo elencato.

Non avendo titoli di studio e competenze varie, posso solo dare qualche consiglio da me testato o che semplicemente conosco, ovviamente a patto che sia valido.

1. Acqua e limone: sicuramente è un metodo discusso e che a lungo andare può anche far male , ma a cicli, o semplicemente nei giorni in cui volete avere un addome più sgonfio o avete mangiato troppo la sera prima, questo rimedio può davvero aiutarci.
Depura l'intestino e ci aiuta a svuotarlo, drena, idrata, e principalmente pulisce. Rinforza l'organismo e stimola il metabolismo. 

QUANDO?

Al mattino, prima di colazione, un po' di limone in acqua tiepida\calda.

2. Tisane: anche qui un valido aiuto da bere, che siano drenanti, depurative, diuretiche, antiossidanti, disintossicanti...
Insomma, ce n'è per tutti i gusti. La tisana unisce l'azione dell'acqua che da sempre drena, alle proprietà di erbe e frutta o comunque quelle che scegliamo per le nostre bevande.
Ci aiutano ad eliminare liquidi e a fare tanta plin plin.

QUANDO?
Quando volete, prima di andare a letto se non c'è the verde o comunque ingredienti eccitanti\energizzanti, oppure appena svegli. E' risaputo che l'acqua calda al mattino fa bene all'organismo. Oppure potete fortificare l'azione della tisana bevendola durante il workout al posto della semplice acqua. 


3.Frullati e centrifughe sono da prediligere per svuotarci e fare il carico di vitamine, sali minerali, liquidi della frutta e della verdura, acqua e quant'altro. Ottimi per disintossicarci grazie alle proprietà di frutta e verdura.

QUANDO?
A colazione ad esempio, come spuntino a metà mattina, o di pomeriggio. Prima di un workout... Basta che non ci sostituite il pasto, poiché la frutta e la verdura si sa, non contengono tutti i nutrienti necessari! 


Acqua
Si sa da sempre, l'acqua elimina l'acqua.
Se vogliamo ripulirci in vista dell'estate sotto ogni punto di vista, servirà bere tanto. Ma ricordando sempre che il fabbisogno idrico di 2-3 litri viene integrato dal nostro corpo dapprima con gli alimenti e quindi l'acqua contenuta dal cibo e poi quella che assumiamo noi bevendo.

Ovviamente diminuite gli zuccheri e tutto quel cibo con il quale vi siete abbuffati fino ad oggi.

Diminuite il sale, cuocete senza olio, non prediligete cibi confezionati e nemmeno farine raffinate... Ma questo lo sapete già, no? 

Insomma, prima occhio alla dieta, poi al crunch.















Post più popolari