VITAMINE E MINERALI - DOMANDE - RISPOSTE - TIPS - INFORMAZIONI

A QUALE CATEGORIA APPARTENGONO?

Le vitamine appartengono alla categoria dei micronutrienti essenziali. 

COSA FORNISCONO AL CORPO?

Non forniscono energia ma consentono al corpo di utilizzare quella presente negli alimenti. 

CHE FUNZIONI HANNO?

Hanno funzioni regolatrici e protettrici. Agiscono come fattori di crescita, rafforzano le strutture nervose, aumentano la resistenza alle infezioni, intervengono nel controllo biochimico di tutte le reazioni, hanno inoltre un'importanza fondamentale nel metabolismo e sono presenti nella produzione delle cellule. Non sono sintetizzabili dall'organismo e vanno quindi assunte con l'alimentazione.

COME AGISCONO?
Come abbiamo detto in precedenza hanno diverse funzioni molto importanti per il nostro organismo. Si dividono in due categorie, liposolubili ed idrosolubili. Le quattro vitamine che appartengono alla prima categoria ( A,D,E e K) vengono assorbite dal grasso corporeo e immagazzinate come riserva. Se prese in eccesso possono essere tossiche.
Invece, la Vitamina C e le otto del gruppo B sono tutte idrosolubili e si sciolgono nei liquidi corporei e se assunte in dosi eccessive vengono espulse dal sudore e attraverso l'urina.
Anche qui, una dose eccessiva di Vit. B6 può risultare tossica.

E I MINERALI?
Naturalmente non sono da meno. Hanno il compito di mantenere attive le difese immunitarie, intervengono nella coagulazione del sangue, nella sintesi dell'ossigeno, nella formazione delle ossa, e in numerose azioni.

QUALI SONO QUELLI FONDAMENTALI?
Tra i minerali indispensabili troviamo il ferro, lo zinco, il fluoro ed il rame.

IN CHE QUANTITA'?
Alcuni, come il calcio, il fosforo e il magnesio, sono necessari in quantità non indifferenti. Mentre gli altri, detti "oligoelementi", in dosi minori.
Va ricordato che tutti i minerali se presi in quantità esagerate sono potenzialmente tossici. 

Elenco vitamine:
Vitamina A: La troviamo nel fegato, arance, frutta gialla matura , ortaggi a foglia, carote, zucca, spinaci, pesce, latte di sola, latte. Un'insufficienza di questa può portare: cecità notturna, ipercheratosi, echeratomalacia. Un'eccesso: Ipervitaminosi A.

Vitamina B1: contenuta in: Maiale, farina d'avena, riso integrale, vegetali, patate, fegato, uova. Insufficienza: Beriberi, sindrome di Vernicke-Korsakoff. Eccesso: sonnolenza o rilassamento muscolare con grandi dosi. 

Vitamina B2: contenuta in: latticini, banane, popcorn, fagioli verdi, asparagi. Insufficienza: Ariboflavinosi, glossite, cheilite angolare.

Vitamina B3: contenuta in: Carne, pesce, uova, molti vegetali, funghi, noci, . Insufficienza: Pellagra. Eccesso: Danni al fegato. 

Vitamina B5: contenuta in: Carne, broccoli, avocado. Insufficienza: Parestesia. Eccesso: Diarrea possibile nausea.

Vitamina B6: contenuta in: Carne, vegetali, noci, banane. Insufficienza: Anemia, neuropatia periferia. Eccesso: danneggiamenti della propriocezione, danni ai nervi. 

Vitamina b7: contenuta in: Tuorlo uova crudo, fegato, arachidi, verdura a foglia verde. Insufficienza: Dermatite e enterite. 

Vitamina B9: contenuta in: Ortaggi a foglia, pasta, pane, cereali, fegato. Insufficienza: Anemia megaloblastica. Eccesso:  sintomi dell'eccesso della vitamina B16.

Vitamina B12: contenuta in:  Carne e altri prodotti animali. Insufficienza: anemia megaloblastica. Eccesso: rash simile all'acne. 

Vitamina C: contenuta in: molti frutti e vegetali, fegato. Insufficienza: Scorbuto. Eccesso: megadosi di vitamina C.

Vitamina D: contenuta in: Pesce, uova, fegato, funghi. Insufficienza: rachitismo e osteomalacia. Eccesso: Ipervitamosi D. 

Vitamina E: contenuta in: Molti frutti e verdure, noci e semi. Insufficienza: La mancanza è estremamente rara; sterilità nei maschi e aborti nelle donne, media anemia emolitica nei neonati. Eccesso: Insufficienza cardiaca . 

Vitamina K: contenuta in: verdura a foglia verde (come spinaci), tuorli d'uovo , fegato. Insufficienza: diatesi emorragica. 



Per la maggior parte, le vitamine sono ottenute attraverso l'alimentazione, ma alcune grazie ad altri mezzi. Ad esempio, i microrganismi nell'intestino, comunemente noto come "flora intestinale", sono in grado di produrre la vitamina K e la biotina, mentre una forma di vitamina D è sintetizzata nella pelle con l'aiuto della luce solare naturale alla lunghezza d'onda ultravioletta. Gli esseri umani possono produrre alcune vitamine da precursori che assimilano. Esempi includono la vitamina A, prodotta dal beta-carotene, e la niacina, prodotta dal triptofano.


E' importante conoscere quello che c'è all'interno degli alimenti che giornalmente consumiamo. 
Anche perché come avete letto, nella lista ci sono anche carne, pasta, patate. 
Cosa voglio dirvi con questo? Che una alimentazione varia,composta da tutti i cibi, affinché siano sani e consumati in maniera cosciente sia per qualità e quantità, non fa assolutamente male. Anzi!! 




Post più popolari